Una startup che fa crescere la spirulina sul tetto

Il tetto dell’Hotel Novotel di Bangkok ha un nuovo ospite molto verde. Qui oggi è possibile vedere tanti barili bianche allineate pronti a essere utilizzati per raccogliere spirulina, un’alga verde commestibile. Dietro questo progetto di giardino urbano c’è Saumil Shah, il direttore e fondatore di Energaïa con sede a Bangkok.

Il tetto dell’Hotel Novotel di Bangkok ha un nuovo ospite molto verde. Qui oggi è possibile vedere tanti barili bianche allineate pronti a essere utilizzati per raccogliere spirulina, un’alga verde commestibile.

Una startup che fa crescere la spirulina sul tetto
Una startup che fa crescere la spirulina sul tetto

Dietro questo progetto di giardino urbano c’è Saumil Shah, il direttore e fondatore di Energaïa con sede a Bangkok. Shah ha imparato che l’anidride carbonica presa in prestito da un impianto industriale può essere utilizzata come fonte di carbonio inorganico, adatta a crescere alghe. E ha semplicemente applicato tale concetto alla spirulina, un prodotto economicamente ben remunerativo. “Con lo sviluppo di un design innovativo per la produzione di alghe abbiamo creato un sistema che ottimizza la produzione con risorse davvero minime, riducendo anche il potenziale di contaminazione. E questo ci permette di produrre spirulina praticamente ovunque. ” Così ha commentato il direttore di EnerGaia al Guardian. Adesso che ha provato il successo di questo esperimento, Shah spera di poter espandere questa iniziativa e collaborare con le ONG e le agenzie multi-governative per aiutare i campi profughi a produrre un tipo di agricoltura urbana. EnerGaia gestisce anche un’altra fattoria urbana di oltre 900 carri armati nella zona verde di Bangkok. La spirulina è una grande fonte di proteine ed è stata nominata una dei migliori super-cibi con proprietà super-sani del pianeta verde appena pochi anni fa. Ci sono anche voci che quest’alga possa aiutare ad evitare la prossima crisi alimentare. La spirulina infatti cresce molto rapidamente e ha bisogno di 20 volte in meno di terra rispetto ai semi di soia e 200 volte in meno rispetto alla produzione di carni bovine. In uno stagno poco profondo, la spirulina può raddoppiare la sua biomassa da 2 a 5 giorni.